Accedi al sito
Serve aiuto?

►  LA CASA DEL SORRISO - Da Nang - Viet Nam
►  HOUSE OF SMILE - Da Nang - Viet Nam

La Casa del Sorriso è un progetto in aiuto a bambini di strada e in condizioni svantaggiate voluto dal Dr. Enzo Falcone, presidente di “Care The People”, associazione  che opera in Vietnam.
I fondi per la realizzazione dell’opera sono stati messi a disposizione da Mediafriends Onlus e Mondadori con il ricavato della vendita del libro “Un sorriso grande come il mondo" il libro di favole, basato su sei storie vere di bambini in difficoltà, che in varie parti del mondo grazie alla solidarietà hanno avuto l’ opportunità di essere aiutati e hanno potuto ritrovare il sorriso.
Sei personaggi televisivi hanno accettato con entusiasmo di partecipare a questo progetto scrivendo una breve introduzione a ognuna delle favole.
Gerry Scotti ha inoltre prestato la sua voce alla lettura delle storie per il Cd audio che accompagna il volume.
Reguitti & Partners ha collaborato al progetto redigendo la progettazione dell’edificio e seguendone la costruzione in ogni sua fase (appalto, supervisione dei lavori) a distanza e con tre missioni dedicate in Vietnam.
Il 14/1/2009, a Danang (Vietnam) alla presenza dell’Ambasciatore Italiano S.E Andrea Perugini, del Console del Laos,  delle massime autorità cittadine di istituzioni politiche e sociali, è stata finalmente inaugurata la Casa del Sorriso. Durante la cerimonia l’Arch. Lodovico Reguitti, in rappresentanza dello studio, ha ricevuto un attestato onorifico per il contributo dato nella realizzazione dell’edificio.
Il progetto, oltre alla realizzazione edilizia, suscita molte aspettative da parte delle autorità cittadine e delle charity locali, per il suo valore come progetto pilota in campo sociale.
Per ulteriori informazioni sull’operato di Care The People o sull’evento, vedasi www.carthepeople.it e
www.mediafriends.it.

►  CASA ITALIA - BINH DUONG -  Ho Chi Minh City - Viet Nam
►  ITALIA HOUSE - BINH DUONG - Ho Chi Minh City - Viet Nam


 
Casa Italia si trova a Binh Duong, a circa 30 km da Ho Chi Minh (Vietnam) ed è un progetto voluto e finanziato da A.F.N Vietnam, (Azione Famiglie Nuove) il movimento legato in Italia a quel movimento meglio conosciuto come “Movimento dei Focolarini”.
Il progetto ha previsto  la costruzione di due edifici gemelli antistanti, per circa 1.000 mq di superficie coperta, in un lotto di circa 4.000 mq., ed è stato inaugurato nel marzo del 2010.
Un edificio è dedicato a casa accoglienza per bambini e donne in difficoltà, mentre l’altro verrà adibito a incontri e formazione residente delle famiglie.
Reguitti & Partners ha collaborato alla realizzazione di "Casa Italia", redigendo la progettazione architettonica dell’edificio, realizzando i primi sopralluoghi e le valutazioni sul campo, affiancando i progettisti locali ed effettuando visite al cantiere durante la costruzione.
Per ulteriori informazioni sull’operato di A.F.N e per contributi http://www.famiglienuove.org
 

►  ORFANOTROFIO DI VINH SON I - Kontum - Viet Nam
►  VINH SON I ORPHANAGE - Kontum - Viet Nam

 


Il complesso dell’orfanotrofio è situato ai margini sud-est della città di Kontum,sugli altipiani centrali del Vietnam, molto vicino al confine con Laos e Cambogia.
Le aree di Kontum sono state teatro, durante la guerra del Vietnam, di intensi bombardamenti con napalm e le popolazioni autoctone, i “montagnard” tuttora vivono per la maggior parte in villaggi, con tradizioni ancora in parte tribali e certamente in situazioni di degrado economico e sociale.
L’orfanatrofio dei bambini “montagnard” si trova sul retro della ben conservata “chiesa di legno” e di alcuni edifici oratoriali che risalgono agli anni’30, periodo nel quale la struttura della missione cattolica di Kontum ha conosciuto il suo massimo sviluppo con la costruzione dell’edificio Arcivescovile, sulla collina a nord.
Nell’orfanatrofio sono presenti diversi edifici, alcuni di quell’epoca (1930) ad eccezione di quello principale (il dormitorio dei bambini più piccoli) che risale forse alla metà degli anni ’70. L’intero complesso è affacciato a sud verso gli orti in uso allo stesso orfanotrofio e ai campetti di calcio, nella piana alluvionale del Dak Bla, il fiume che circonda per tre lati la città.

Reguitti & Partner si occupa di questo complesso da circa 5 anni, con diverse azioni, ma in particolar modo con la progettazione e la direzione lavori di opere per migliorare le condizioni igienico sanitarie.
A partire dall’ottobre 2004 e successivamente nel 2005 e nel 2006 con altri finanziamenti, è stato sviluppato un primo progetto  con fondi in parte provenienti da donatori privati bresciani, in parte dal Lyon Club Brescia Host e in parte provenienti dall’ azione di cooperazione della Comunità Di Sant’Egidio di Roma, nell’ambito della cooperazione italiana legata alle adozioni internazionali.
In aprile 2006 è stato stipulato un accordo con i responsabili dell’Orfanatrofio per il finanziamento di un nuovo edificio plurifunzionale, recentemente ultimato  e la ristrutturazione del refettorio dei bambini.
E’stato inoltre sviluppato, nel corso del 2006, un ulteriore progetto relativo alla ristrutturazione dell’edificio principale adibito a nido per i neonati e per i bambini più piccoli e i relativi lavori sono stati recentemente ultimati e visionati nel corso della visita del 11 gennaio 2007.
I lavori dell’anno 2007 si sono aperti a Vinh Son 1 con l’inaugurazione di quanto realizzato fino ad oggi da parte dell’Ambasciatore Italiano in Vietnam S.E Alfredo Matacotta Cordella. Durante la cerimonia, alla quale ha partecipato anche il Vescovo di Kontum, è stata scoperta una targa ricordo. La missione dell’Ambasciatore Italiano, proseguita con gli incontri ufficiali con il Presidente del Comitato Popolare di Kontum e i rappresentanti dei vari Ministeri Provinciali
Ma le necessità permangono, nonostante le numerose migliorie apportate negli ultimi due anni, sopratutto per quanto riguarda le strutture degli altri orfanatrofi correlati a quello di Vinh Son 1 ovvero Vinh Son 2 e Vinh Son 3.
Resta in primo piano anche la assoluta necessità di dare a questi bambini una continua assistenza e controllo medico. Nell’ultima recente visita, molti bambini – sopratutto tra i più piccoli -  risultavano ancora affetti da scabbia e altre diverse patologie dermatologiche.
Per saperne di più sulla cooperazione degli enti autorizzati alle adozioni vedasi www.commissioneadozioni.it oppure http://www.santegidio.org è possibile scaricare il resoconto complessivo dei lavori eseguiti in questi anni.

 

►  ASSOCIAZIONE DI CARITA' PER I BAMBINI ORFANI ED HANDICAPPATI
Da Nang - Viet Nam

►  DANANG CHARITY ASSOCIATION FOR ORPHANAGE AND HANDICAPPED CHILDREN
Da Nang - Viet Nam

 

Nel 2006 è stato compiuto un semplice intervento di manutenzione straordinaria volto a ripristinare le minime condizioni igienico-sanitarie per questo piccolo orfanatrofio nel quale vivono, accuditi da 2-3 donne, 15-20 infanti orfani, in attesa di adozione o di una migliore sistemazione.
L'intervento è consistito in una progettazione di massima e stima delle somme necessarie, dopo sopralluogo ai locali. E' seguito un  protocollo d'accordo con le autorità preposte alla tutela dei bambini ed appalto in situ dei lavori. L'orfanatrofio di Danang è supportato economicamente dalla Comunità di sant'Egidio - Acap in Roma.
 


►  PROGETTO PER SCUOLA D'ARTE - Casthanal - Brasile
      In collaborazione con Andrea Carcangiu

►  ART SCHOOL CONCEPT PROJECT - Casthanal - Brazil
     Collaboration with Andrea Carcangiu

si tratta del progetto, elaborato in collaborazione con lo studente Andrea Carcangiu, di fondazione della scuola Bottega delle Arti (OFFICINA DE INVIARTE), a Castanhal (Nord Brasile), un istituto di istruzione secondaria artistica, rivolta ai ragazzi di strada ed adolescenti, con finalità socio educative, finalità socio-educative.
E’parte integrante del progetto il previsto supporto che l’Accademia di Santa Giulia (Istituto universitario) di Brescia fornirà alla didattica,  nella stesura  dei programmi didattici (in conformità comunque alle disposizioni del Ministero per l’Istruzione Brasiliano) e mediante  l’invio periodico di docenti e studenti, i quali potranno apportare un contributo importante e tutto “italiano”.